Nuovo Kindle Fire Amazon recensione
Smartphone, tablet & lettori ebook Tablet

Tablet Fire Amazon 2015: la recensione TOTALE! (e come installare Google Play)

Tablet Fire Amazon 2015

8

Qualità/prezzo

8.0/10

Qualità dei materiali

8.0/10

Velocità complessiva

8.0/10

Estetica

8.0/10

Pros

  • Buon rapporto qualità/prezzo per chi non ha particolari esigenze
  • Buono schermo IPS
  • Rende l'esperienza Amazon ancora più semplice
  • Memoria finalmente espandibile
  • Le offerte speciali consentono di spendere 20 euro meno senza chissà quale sofferenza

Cons

  • Niente Google Play (di fabbrica....)
  • Gli accessori originali costano uno sproposito
  • Ha un sistema operativo proprietario
  • Fotocamere pessime
  • Non va bene per leggere gli ebook (pena la perdita della vista)

 


 Premessa: c’era una volta una recensione su Amazon.it…

La presente recensione era stata postata su Amazon.it, raccogliendo in quattro mesi 1854 voti positivi e spingendo la vendita non poco, modestia a parte. Amazon.it ha poi cancellato senza alcuna motivazione la recensione. C’è chi pensa perché addirittura spiego come installare il Google Play (non presente) e poter godere appieno del tablet…Non voglio credere a questa teoria, però spero possa continuare a servire a qualcuno per farsi un’idea del prodotto, prima di acquistarlo.


 

Il nuovo tablet Fire Amazon è un prodotto che definisco interessante per diverse ragioni che spaziano dalla semplicità d”uso per gli utenti Amazon a geniali azioni di marketing. Non è un dispositivo perfetto (sarò severo in merito lungo la recensione) ma alla fine della lettura apparirà chiaro anche a voi che l”obiettivo non era affatto quello. Jeff Bezos, il papà di Amazon, aveva promesso di lanciare sul mercato un tablet a meno di 50 dollari. C”è riuscito. Infatti negli USA costa 49,99 dollari.

CARATTERISTICHE TECNICHE DEL NUOVO TABLET FIRE AMAZON:

E’ inutile ripeterle a mo di elenco, sapete leggerle benissimo nella scheda ben rappresentata da Amazon. Quindi mi limito a commentare le principali:

LO SCHERMO DEL NUOVO TABLET FIRE AMAZON: RISOLUZIONE COSI’ COSI’ MA SCHERMO IPS

La risoluzione dello schermo è quella classica dei tablet entry-level da 7 pollici – 1024×600 – un grande passo indietro rispetto per esempio al Fire 6, che pur avendo uno schermo di un pollice meno, ha una risoluzione di 1280×800 e soprattutto una volta e mezza la densità (ossia il numero di punti per pollice: più sono, più l’immagine è definita): 252 PPI rispetto ai 171.

Ovviamente ciò è giustificato dal prezzo, il Fire 6 costa quasi il doppio. Tuttavia il Nuovo Fire ha lo schermo IPS, aspetto che lo fa spiccare tra i tablet entry level, visto che grazie ad esso l”angolo di visione è di quasi 180°. Questo significa che le immagini non si vedono solo se si mette il tablet perfettamente davanti agli occhi, ma anche guadandolo un po’ più di sbieco.
Ne guadagna la vista, ne guadagna l”esperienza d’uso. Per dire, qualche mese fa ho recensito un tablet che costava 10 euro meno di questo, aveva la caratteristiche tecniche un poco superiori, ma lo schermo ti faceva venire voglia di usarlo come vassoietto, visto che bastava la minima inclinazione e si vedeva tutto grigio.

IL PROCESSORE: EHM, DOMANDA DI RISERVA?

E’ un MediaTek Quad-Core 1,3 GHz, un top di gamma…tre anni fa. Ma, ancora una volta, respiriamo profondamente e ricordiamoci a che prezzo è venduto, eh. Monta 1 GB di RAM, sufficienti a far girare tutto quanto possa far girare un processore del genere senza particolari scatti.

BATTERIA DEL NUOVO TABLET FIRE AMAZON: SULLA CARTA BUONA, MA DIPENDE DALLE CONDIZIONI D’USO

Sulla carta dura 7 ore con un utilizzo normale, tra posta, shopping e navigazione. E con la luminosità dello schermo al 70%. Se si gioca con app particolarmente esigenti, non si arriva a 3-4 ore al massimo.

ESTETICA: COFF COFF

Mettiamola così: non è un iPad Air. Se paragonato a quelli moderni ultrasottili sembra una mattonella ma si tiene bene in mano. L”abbiamo fatto per anni, respiriamo ancora e pensiamo al caro vecchio 2012. E il comparto marketing di Amazon, dal canto suo, trasforma il suo essere così massiccio in ‘”E” due volte più resistente dell’iPad Air'”. Grazie eh, pure la mia vecchia Panda 750 (non a caso anch”essa Fire’) era più resistente di una Golf appena comprata 😉 Mi ha comunque inquietato la dicitura ‘”Nei test di caduta i tablet Fire sono risultati 1,8 volte più resistenti rispetto a iPad Air 2′”…spero che le molteplici cadute fossero da laboratorio e non a seguito della scoperta dell”atroce assenza di Google Play…ops, questo dovevo dirlo dopo…

UN GRANDE VANTAGGIO DEL NUOVO FIRE AMAZON: IL CLOUD GRATUITO! VERO, MA…

Amazon mette a disposizione gratuitamente dello spazio sul cloud, dove stipare in modo illimitato:
1) i contenuti Amazon acquistati
2) le foto scattate con il tablet
… ma, diciamocelo, non è un vera soluzione: per sfruttarlo avrete bisogno di una connessione wi-fi e, in mobilità, non è sempre facile trovarne una. Infatti non è prevista alcuna connessione 3G/4G. Si può al massimo ovviare usando il proprio smartphone in modalità tethering (ossia facendolo diventare una specie di router mobile…Se non sapete come fare e avete Android, andate su Impostazioni ‘ Altro (o qualcosa del genere, nella scheda Wireless e Reti ‘ Tethering/Hotspot portatile e vi si aprirà un mondo).

TUTTAVIA UNA NOVITA’ BOMBA C’E E RIGUARDA LA MEMORIA DEL FIRE AMAZON 2015…

I precedenti tablet Amazon (come anche i Kindle) peccavano per una grande, richiestissima funzione: la memoria espandibile tramite microSD. Non c’era utente che non se ne lamentasse, visto che era illogico non fornirla, al punto da spiegare tale scelta con una blindatura più sicura del software del dispositivo (non potendo installare nulla dalla memoria esterna, di solito utilizzato come cavallo di Troia). FINALMENTE si son decisi a far cadere questo tabù, eccedendo addirittura: è compatibile con schede di memoria fino a 128 Gb (!), che si aggiungono agli 8 GB nativi. E’ altamente improbabile serva tutto quello spazio, a meno che non vi carichiate decine e decine di film, ma dirlo fa bene al marketing 😉

IL SISTEMA OPERATIVO DEL NUOVO FIRE AMAZON: GRANDE DRAMMA (PER GLI UTENTI) E GRANDE GIOIA (PER AMAZON)

Uno pensa: tablet entry-level…solito sette pollici…che versione di Android monterà? La 4.4? No. La 4.3? No. La 4.1.1? No.

Il Nuovo Fire Amazon ha installato il sistema operativo Fire 5.0, detto anche Bellini, che parte dalla versione Lollipop di Android (la 5.0) ma la trasforma radicalmente e, per molti versi, crea un nuovo ecosistema fatto apposta per il cliente. Bellino, nomen omen, ma solo se uno ne è consapevole all”atto dell”acquisto.

Penso sia infatti chiaro ormai a tutti che Amazon non miri a guadagnare grazie ai 60 euro per volta. L”obiettivo è quello di fornire un prodotto a basso costo e quindi ampia diffusione così da convogliare molti nuovi clienti nel proprio ecosistema e blindare quelli storici che si ritrovano i consigli per gli acquisti direttamente nella prima pagina. In pratica fa il contrario della Apple, che vende dispositivi da 500 euro in su e poi se ne frega se non compri qualcosa dall”App Store, tanto hai già pagato a sufficienza.

Il risultato è comunque molto bellin’…ehm, grazioso, con un”interfaccia che risulta facile da utilizzare anche a chi non mastica moltissimo di tablet. Non a caso Amazon è il luogo del ‘”compra, non ci pensare'” quindi rendere user friendly l’uso del Fire è stata una priorità assoluta per agevolare i clienti.

Clienti che, tuttavia, potrebbero rabbrividire una volta acceso il dispositivo per l”assenza di qualcosa di ben noto. Infatti, il problema è che ogni ecosistema chiuso che si rispetti ha un obiettivo: evitare che qualcosa esca fuori e scopra che c’è un altro mondo. Ecco perché non si troverà la stessa estetica di Android ed ecco perché sul nuovo Fire Amazon NON C’E’ Google Play. Ripetete con me, stavolta in apnea: non c”è Google Play (Ma…ma…ma…leggi più giù…)

Trovate infatti l”Amazon App store che, per carità, ha dei vantaggi:
1)’ Fa spesso sconti
2)’ Fino a un mese fa regalava un’app a pagamento al giorno. Ora non lo fa più e c’è un senso di delusione generale che spero li faccia tornare sui propri passi.
‘3) Ha molte app in comune con Google Play. Peccato non le aggiornino con la stessa frequenza e comunque non abbiano lo stesso ricco assortimento 🙁

E’ possibile installare file APK (ossia le app scaricate altrove) ma serve un po’ di esperienza. Non tutte le app Android funzionano, il che è un bel problema. Di sicuro non si può mollare il proprio tablet di lavoro per passare a questo.

Al di là di ciò, niente panico: Gmail funziona 🙂

[AGGIORNAMENTO DEL 11/10/2015] E’ POSSIBILE INSTALLARE GOOGLE PLAY NEL NUOVO FIRE AMAZON!

A mio parere blindare un sistema equivale a stimolare chi capisce dell’argomento a cercare un modo per violarlo, riuscendoci solitamente dopo una settimana circa. Succede con gli iPhone, succedeva con i precedenti Fire, è successo con quello 2015. Per farlo è necessario installare 4 APK (ossia i programmi per Android) e seguire una procedura descritta con tanto di video in una pagina web. Purtroppo qui non è possibile mettere link, quindi se vi interessa (e avete almeno idea di come installare gli APK o conoscete qualcuno che ce l’ha :P) seguite le istruzioni di questo sito.

CONSIGLI UTILI SE LO DATE IN PASTO AI BAMBINI

Se siete già utenti dell”Amazon App Store è probabile sappiate già che c’è la possibilità di attivare il parental control (il controllo dei genitori, insomma) per evitare che il bimbo di due anni – vero esperto informatico ma ancora carente in termini di lettura – toccando toccando finisca per aprire ciò che non deve aprire ma soprattutto comprare ciò che NON deve comprare. Potrebbe non risultargli ancora chiaro che i soldi di papà e mamma sono veri. Lo stesso dicasi con la possibilità di disattivare gli acquisti in-app, vere sanguisughe monetarie se non ci si sta attenti. Fatelo ed eviterete noie serie, visto che la geniale idea di inserire nelle app coins, credits e altre forme di denaro finto arriva a confondere i bambini, che le spendono, spendono, spendono…e quando finiscono, siccome sono abituati a spendere, fanno spendere mamma e papà.

Attenzione: negli USA (ma, udite udite, anche in Germania se lo volete prendere senza dogana o altro onere) è uscito parallelamente al nuovo Fire anche il Fire Kids Edition, che a parte la classica scocca stile guscio Meliconi, tecnicamente definito bumper (parola onomatopeica fantastica’…bump!), ha anche delle applicazioni studiate ad hoc e un sistema operativo maggiormente dedicato ai bambini. Certo, costa 119 euro’ e come hardware è IDENTICO a questo Fire.

OFFERTE SPECIALI SUL NUOVO FIRE AMAZON: SI O NO? TE LO DICO SUBITO.

Il grande dilemma dei prodotti Amazon: prenderli scontati con le offerte speciali o puliti pagando una ventina di euro in più?
Io consiglio di prenderlo scontato e con le pubblicità per tre motivi:
1) sono meno di quante si pensi. Tolleriamo (a malincuore) quelle di Youtube tra un video e l’altro, quelle di Amazon sono niente a confronto.
2) volendo, è possibile pagare per rimuoverle successivamente, se proprio danno così fastidio
3) (soprattutto) sono limitate alla schermata di blocco, quindi dopo un po’ non ci si fa caso

LA FOTOCAMERA: COFF COFF…DICIAMO CHE E’ GIA’ TANTO CI SIA (ANCHE FRONTALE)

Solito discorso: se cercate la fotocamera per immortalare i primi passi dei vostri figli o semplicemente la festa di compleanno del gatto, non fa per voi. E’ già tanto ci sia addirittura quella frontale: qualità VGA, quella dei primi cellulari con fotocamera per intenderci, però per fare le boccacce e far ridere un bambino va bene. Per Skype meno, ma tant”è…La fotocamera principale è da 2 megapixel, ossia quella dei secondi cellulari con fotocamera 🙂 Foto guardabili se scattate al sole (non direttamente al sole, eh…all”aperto, dico), ‘da interpretare’ se scattate con poca luce. Ah, ovviamente non c”è il flash.

CURIOSITA’: PAGHI 5, PRENDI 6 🙂

A mio parere Amazon ha fatto una valutazione semplice: è difficile sfondare nel mercato dei tablet, visto che con la concorrenza cinese si trovano già octa-core a meno di 100 euro, figuriamoci quelli di marca iper-performanti…Quindi tanto vale buttarsi su quelli entry-level, dove quelli cinesi effettivamente e oggettivamente fanno un po’, ehm…Vedi sopra il discorso del vassoietto o del fatto che si impallino dopo una settimana. Quindi, avendo come obiettivo la diffusione di un prodotto proprio, che ha come handicap un sistema operativo troppo legato ad Amazon stesso, avrà ben pensato alle scuole, negli USA fin troppo abituate alla logica degli sponsor e dunque delle pubblicità, o magari alle biblioteche, per la questione ebook. Ecco l’offerta stile supermercato prendi 5 paghi 6, prima limitata oltreoceano e ora (Febbraio 2016) disponibile anche in Italia. Basta inserire il codice FIRE6PACK nel carrello prima della conferma dell’acquisto.

COSA C’ENTRA PRIME CON QUESTO NUOVO FIRE AMAZON?

Qualcosa che potrebbe arrivare è invece l”estensione di Amazon Prime, che trova nei dispositivi come il Fire il perfetto completamento. Negli USA per esempio Prime costa 99 dollari l”anno (ho sentito solo io il coro ‘”Quanto?!?!”‘. Respirate ancora, state tranquilli, qui -‘ ancora per poco -‘ costa un quinto) ma ingloba servizi extra a parte la consegna veloce, come un servizio di streaming video analogo a Netflix o quello per l”audio analogo a Spotify, oltre al cloud illimitato per le foto. Basti pensare che una funzione di questo Fire consente di far scaricare nuove puntate di quelle che Amazon sa essere le nostre serie preferite in background, così da trovarle pronte offline quando vogliamo. I tempi sono ignoti ma a mio parere siamo ancora almeno uno step indietro rispetto per esempio alla Germania, dove Prime costa attualmente 50 euro/anno. Qui siamo passati da 10 euro a 20 tutto insieme, quindi dobbiamo aspettare lo streaming video come i tedeschi…e a quel punto il nuovo Fire potrebbe essere un compagno interessante.

E KINDLE UNLIMITED?

Il servizio Amazon che offre per circa dieci euro al mese (anche non rinnovabili) una lettura illimitata dei libri in catalogo abilitati a tale servizio (circa il 10% in Italia, giusto per distinguerci…negli USA sono quasi tutti) funziona bene nel Nuovo Fire, con la solita indicazione che un tablet non è un lettore ebook, quindi può stancare la vista per via della luce ‘sparata’ contro gli occhi (ne parlo meglio un po’ più avanti). Di contro i fumetti, che sul Kindle fanno un po’ ehm – discutere, su questo tablet vanno decisamente meglio.

 UN PICCOLO TRUCCHETTO SULLE APP

Se avete già usufruito della (fu) app gratuita giornaliera dell’App Store di Amazon e magari nel cloud ve ne ritrovate già 200, basterà sincronizzare il Fire con le stesse credenziali dello smartphone/tablet dove avete fino ad ora utilizzato lo store e vi ritroverete tutti i passati acquisti con l”unico onere di doverli caricare sul nuovo dispositivo, anche se continuate ad usarle nel vecchio. Niente esclusiva d”uso, quindi.

CONCLUSIONI: IL TABLET FIRE AMAZON 2015 MERITA L’ACQUISTO?

L’acquisto quindi dipende da ciò che pensate di farci:

PRENDETELO SE
1) Vi serve un dispositivo per la casa, in grado di vedere film, navigare (buono il browser Silk preinstallato), giocare con app semplici e fare shopping. Non molto di più.
2) Non avete idea di come si installino applicazioni extra tramite APK (se tutto quello che ho appena scritto è incomprensibile, fate parte di questo club)
3) Amate Amazon e acquistate solo qui
4) Amate i fumetti e volete approfittare di una visione superiore a quella del Kindle
5) Volete fare un regalo low cost
6) Il destinatario è una persona di una certa età che ama giocare a Ruzzle e Candy Crush. Mammina, indovina per chi sto prendendo questo nuovo Fire? (visto che l”Asus attuale la lascia perplessa, nonostante come hardware sia un altro universo, e che gioca solo con app prese ai tempi gratuitamente dall”Amazon App Store, non poteva esserci cavia migliore)

NON PRENDETELO SE
1) Amate la tecnologia moderna e sempre all”avanguardia. Per dire, gli altri tablet Fire hanno gli speaker in Dolby, questo uno mono (respirate, respirate, son sempre 60 euro!)
2) Non potete fare a meno di Android classico e delle sue possibilità di personalizzazione…o più semplicemente c”avete messo cinque anni a capire come funzionasse e ora pretendete sia la macchina ad adeguarsi a voi e non il contrario (e avete pure ragione!)
3) Volete leggere gli ebook presi da Amazon: lo so che sembra un controsenso, ma leggerli su un tablet è già deleterio per gli occhi (contrariamente ai Kindle Paperwhite & Voyager, che hanno i led che proiettano la luce da fuori a dentro, i tablet sparano la luce direttamente sui vostri occhi, stressandoli non poco), leggerli su uno schermo non eccelso è anche peggio. E non c”è funzione evoluta di lettura (presente nel nuovo Fire) che tenga. Si può fare, probabile lo faranno tutti, ma non è il massimo della vita. Se dev’essere quello lo scopo, comprate un Kindle normale.
4) Non sopportate ecosistemi chiusi a livello software (se invece godete a violarli, dopo aver letto quanto scritto sopra nell’aggiornamento, allora forse potete comprarlo :P)
5) Non pensate di utilizzare l”app store di Amazon
6) Pensate sia un semplice tablet che costa poco, ‘tanto uno vale l”altro’

E’ bene essere consapevoli di ciò che si compra, quindi spero davvero di essere stato chiaro e di aver aiutato a capire se questo nuovo tablet Fire vada bene per le vostre esigenze e a scoprirne piccoli segreti. Se ci sono riuscito fatemelo sapere, ne sarò felice 🙂


Dove trovarlo? Su Amazon naturalmente…ma attenzione al modello da acquistare!

Giudizio globale (qualità/prezzo): 

Acquistalo scontato direttamente da Amazon.it: Fire, schermo da 7″, Wi-Fi, 8 GB – Con offerte speciali