microsoft nuovo surface pro recensione 2017
Informatica

Nuovo Surface Pro Recensione del miglior tablet Microsoft, tra luci e ombre (della matita)

Microsoft Nuovo Surface Pro

9.3

Qualità/prezzo

8.0/10

Qualità dei materiali

9.5/10

Facilità di utilizzo

9.5/10

Estetica

10.0/10

Uso in mobilità

9.5/10

Pros

  • Un gioiellino di tecnologia
  • Esteticamente ineccepibile
  • Accessori extra-lusso
  • Ottimo display
  • Grandi passi avanti come batteria rispetto al Surface Pro 4

Cons

  • Penna e tastiera NON inclusi
  • Non per tutti (specie come prezzo)
  • Un'eventuale pellicola riduce le prestazioni del touchscreen
  • Poche porte USB (una sola)
  • Caricabatterie proprietario

Nuovo Surface Pro recensione e specifiche tecniche del prodotto di punta Microsoft 2017:

  • Intel Core i5 (disponibili anche i3 e i7)
  • RAM 8GB
  • SSD da 256GB
  • Scheda Video Intel HD Graphics 620 
  • Display da 12.3 pollici
  • Penna con 4096 livelli di sensibilità alla pressione
 microsoft nuovo surface pro recensione 2017 laterale

PREMESSA IMPORTANTE: COS’E’ IL NUOVO SURFACE PRO?

Lo scrivo perché non è una domanda così scontata alla luce della strategia (a mio parere rivedibile) Microsoft che già ha confuso me che di queste robe ne mastico, ma può devastare psicologicamente chi si avvicina a questo mondo per un regalo e che finisce per non capirci più nulla.

Per NUOVO Surface Pro si intende l’evoluzione del Surface Pro 4, rilasciata a Luglio 2017.

Quindi NON è il primo modello, è l’ULTIMO.

“E perché non lo chiamavano Surface Pro 5?”

…direte voi.

Non lo so, sta di fatto che è un caso analogo ad un’ipotetica uscita del Nuovo iPhone, invece di chiamarlo iPhone 8. Vallo a spiegare a chi va al negozio per comprare l’8 e finisce per accusare l’addetto al reparto perché lo vuole infinocchiare con il NUOVO iPhone quando il suo nipotino di 8 anni ha chiesto ESPRESSAMENTE l’iPhone 8. Vabbè che la stessa Apple fece la stessa roba qualche anno fa col NUOVO iPad…per poi smettere di fare queste furbate perché controproducenti.

“Vabbè, si capirà di qualcosa che è il Nuovo Surface Pro…tipo le caratteristiche rispetto al Surface Pro 4…”

No. Esistono

  • il Surface Pro 4 con processore i5, SSD da 256 Gb e 8 Gb di ram
  • un NUOVO Surface Pro commercializzato nel 2017 con processore i5, SSD da 256 Gb e 8 Gb di ram (che per la cronaca è quello che ho io).

Solo che il primo costa circa 1000 euro mentre il secondo quasi 1500.

“E allora cosa cambia?!”

Andiamo per ordine…

Nuovo Surface Pro recensione e confronto con il Surface Pro 4 (che è la versione PRECEDENTE)

NUOVO SURFACE PRO RECENSIONE DIMENSIONI

Praticamente uguali: 292 x 201 x 8.4mm il Pro 4, giusto una minima variazione di altezza (8,5 mm) il Nuovo Pro. Difatti la custodia del primo va bene per il secondo, anche se gli angoli di quest’ultimo sono più arrotondati.

NUOVO SURFACE PRO RECENSIONE SCHERMO VS SURFACE PRO 4

Uguale…12,3 pollici, identica risoluzione (2736 x 1824) e stesso numero di ppi (267). Touchscreen a 10 punti in entrambi i casi.

NUOVO SURFACE PRO RECENSIONE CARATTERISTICHE TECNICHE

Processori disponibili, RAM e memorie (le velocissime SSD, basta hard disk meccanici) sono gli stessi. Cambia però la scheda video, passando dal modello integrato Intel HD Graphics 520 del Pro 4 alla Intel HD Graphics 620 del Nuovo Surface Pro. Se avete più di 3000 euro da spendere per il modello con processore i7, in quello la scheda grafica è una Intel Iris Plus Graphics 640…non male per un “tablet”, ma per 3000 e passa euro dovrebbero integrare gli ologrammi tipo la Principessa Leila che dice “Aiutami Obi-Wan Kenobi, sei la mia unica speranza”

NUOVO SURFACE PRO RECENSIONE DETTAGLI (NEMMENO TANTO PICCOLI)

L’unica (sic!) porta USB 3.0 resta, come anche il caricatore proprietario magnetico (carino, ma se lo perdete o si rompe sono guai…brutta storia non voler adottare lo standard unico di caricamento…), il lettore di schede e la porta mini DisplayPort. HDMI? No no…per quello dovete comprare un adattatore dalla miniDP all’HDMI…bah. Avrei preferito la presenza di una porta USB-C, ormai adattatori per quelli se ne trovano a bizzeffe anche a poco prezzo e avrebbero potuto sfruttarla pure per la ricarica.

NUOVO SURFACE PRO RECENSIONE BATTERIA

In pieno stile Apple (non potevano copiarla pure per l’USB-C?) ecco la batteria più capiente e performante…e pure di tanto. Ora, smettela di urlare “Wow, come fanno sempre con l’iPhone!” perché…ok, è vero, ma hanno migliorato la batteria per circa il 50% di durata extra. Non sto qua a dire che raggiunge le tredici e passa ore come proclamato perché se vai a leggere in piccolo scopri che si tratta di test con riproduzione video, luminosità automatica disattivata e così via, quindi una situazione diversa da quella vostra, però  se il Pro 4 raggiungeva le 3-4 ore, ora siamo a 8 piene di normale utilizzo quotidiano, ivi incluso il Photoshop. Non guardo video ma ho il wifi perennemente acceso, lo stesso dicasi per il bluetooth e stresso il processore con programmi di grafica.

NUOVO SURFACE PRO RECENSIONE DEGLI ACCESSORI
(PENNA E TASTIERA ALCANTARA) 

Approfondirò il discorso su questi due “accessori” tra poco, mi limiterò alla differenza rispetto ai precedenti. Perché – si – esiste la NUOVA penna (vallo a capire, su Amazon ad Agosto 2017 nemmeno c’è…) e la NUOVA tastiera (che invece si riconosce bene). La nuova penna ha il quadruplo della sensibilità della precedente e serve la metà della pressione per scrivere. La nuova tastiera è il LUSSO fatto oggetto, essendo realizzata in alcantara (tasti inclusi…) proclamata nemica dello sporco (sarà…) e addirittura più bella via via che invecchia. Ha il trackpad in vetro ed è realizzata a mano, non ne esistono due uguali. “Eh, ma a me serve solo per scrivere…”. Lo so, ne parlo tra poco. N.B. Esiste anche il mouse: carino ma onestamente non lo considero nemmeno nel parco di accessori importanti, vuoi perché con lo schermo touch da 12,3 pollici si può ovviare ad esso, sia perché va bene pure uno cinese bluetooth da 10 euro.

I DUE PICCOLI/GRANDI DIFETTI DEL NUOVO SURFACE PRO SOTTOVALUTATI DALLA MICROSOFT

E’ un dispositivo fantastico in mobilità, lo ripeto, a me fa fare un figurone con i clienti perché molti ignorano la possibilità di scrivere direttamente su schermo e via dicendo, però ci sono due difetti che non si possono sottovalutare. A me non danno fastidio ma dopo aver speso 1400-1500 euro direi che a molti le fanno girare. E pure tanto:

1) Light bleeding: c’è, inutile negarlo. Si nota soprattutto con colori di sfondo omogenei.

2) Se il Nuovo Surface Pro è poggiato di piatto sul tavolo, il processore scalda e riduce le prestazioni. Il Nuovo Surface Pro è privo di ventole (nella versione i3 e i5) e quindi silenziosissimo ma inevitabilmente il processore sotto stress scalda e, se poggiato al tavolo per disegnare, senza dunque la ventilazione garantita dal supporto che lo tiene obliquo, questi cala le prestazioni in modo sensibile. Te ne accorgi proprio.

NUOVO SURFACE PRO RECENSIONE DELLE…SCELTE DI MARKETING

Ho ricevuto la versione “Solo Tablet”, ovvero la confezione che include – Nuovo Surface Pro a parte – solo il caricabatterie. Niente custodia, niente penna, niente tastiera.

Ammetto di essere rimasto un po’ perplesso, più che altro ci si aspetta che per un prodotto prezzato 1450 euro, il bundle possa essere fornito degli optional che in realtà optional non sono, visto che il Surface (qualunque), senza tastiera e soprattutto senza penna, è un tablet molto costoso e basta. L’idea è quella che, comprato in un negozio fisico, a questo punto l’addetto ci dia sotto con l’upselling: “Eh, ma senza penna in effetti che ci fa…”, “Eh, ma senza tastiera non sostituisce il notebook…”, “Eh, in effetti la custodia serve…”. E da 1450 euro te ne esci da lì con altri 400 euro meno.

microsoft nuovo surface pro recensione 2017 penna e tastiera

Ed è tutto vero:

senza penna si perde il senso stesso del dispositivo, ossia quello di poterlo utilizzare come fosse un foglio di carta (diciamo…) o, nel mio caso, quello di poter disegnare ed editare in photoshop, gestire e modificare screenshot presi con un solo gesto sulla penna e quant’altro. La penna del Surface 4 costa 50 euro in Francia ma in Italia ne costa 70…Su Amazon Italia a volte cala a 53 euro…la penna del Nuovo Surface costa 99 dollari, quindi in Italia sarà un bagno di sangue per un accessorio senza il quale…ci siamo capiti. Occhio che su Amazon molti venditori per fare i furbi hanno tolto il 4 dal titolo dell’inserzione, lasciando solo Surface Pen. Per essere sicuri di non comprare quella vecchia, occhio che non ci sia scritto “1024 livelli di sensibilità alla pressione” bensì 4096)…ma tanto si capisce pure dal prezzo.

senza tastiera hai un tablet e non un notebook (o qualcosa del genere, visto che se sei a letto è un bel rischio tenere la tastiera aperta e il Surface sulle ginocchia in bilico su essa. La tastiera del Surface 4 era tanto bella e performante quanto delicata (ha un rivestimento in una specie di ciniglia/velluto…molto bello, per carità, ma avrei preferito qualcosa di meno pregiato ma resistente allo sporco, motivo per il quale è fondamentale avere una custodia per proteggere la tastiera che protegge il Surface…) ma mai quanto quella Alcantara, che costa quasi 200 euro…per carità, è meccanica, è retroilluminata, si alimenta dal tablet…però sono sempre 111 euro (la vecchia, che per inciso è perfettamente compatibile col Nuovo Surface Pro) o quasi 200. Esistono pure le versioni cinesi a 35 euro ma hanno un layout straniero e si connettono via bluetooth, quindi vanno ricaricate a parte.

senza custodia (si trova cinese a 15-20 euro oppure più pregiata come la Tucano a 35), specie se non si ha la tastiera a protezione dello schermo, il Nuovo Surface Pro è molto delicato. Anche perché mettere una pellicola di vetro temperato è sconsigliato, visto che riduce l’estrema sensibilità dell’ottimo schermo, quindi…Diciamo che è l’unica cosa che non mi aspettavo nel bundle.

SINTETIZZANDO…

Alla fine credo non sia stato chiamato Surface Pro 5 perché apporta migliorie al 4 ma non in maniera così radicale. E’ una specie di Surface Pro 4.1 diciamo…o magari 4.9, altrimenti non si spiegherebbero le centinaia di euro di differenza.

Allo stato attuale, se non avete (basandomi sulla mia configurazione) 1500 euro (Surface) + 400 (accessori), il mio consiglio è di buttarvi sui bundle del Surface 4 che, con meno di 1000 euro, includono il tablet, la tastiera Microsoft (meccanica, retroilluminata bla bla, ma non in Alcantara) e la penna precedente a 1024 livelli di sensibilità alla pressione. Pecca in batteria, ma se è per uso professionale in studio e potete caricarla all’occorrenza, val bene 1000 euro di differenza…

Giudizio globale (qualità/prezzo): 

Acquistalo scontato direttamente da Amazon.it: Microsoft Nuovo Surface Pro 2017