Pulizia

Samsung POWERstick PRO 130 Recensione della diretta concorrente della Dyson V10

0.00
9.4

Qualità/prezzo

9.0/10

Qualità dei materiali

9.5/10

Facilità di utilizzo

9.9/10

Estetica

9.0/10

Longevità

9.5/10

Pros

  • Autonomia fino a 40 minuti
  • Si piega per evitare di far piegare voi per pulire sotto il letto
  • Filtri lavabili senza doverli ricomprare
  • Ha tutti gli accessori utili a pulire qualunque cosa
  • Potenza d'aspirazione pari a molti aspirapolvere a filo

Cons

  • Speriamo cali un po' il prezzo
  • Non ha la base di ricarica a muro (mentre quella a 150W si)
Samsung POWERstick PRO 130 Recensione della diretta concorrente della Dyson V10

Visto il prezzo, ero curiosissimo di capire come Samsung si fosse gettata nel mercato delle scope elettriche senza filo “high budget”, fino ad ora monopolizzato dalla Dyson V8 e Dyson V10

Cominciamo dai pregi della Samsung POWERstick PRO 130

Samsung POWERstick PRO 130 Recensione della batteria e autonomia

La batteria della Samsung POWERstick PRO 130 pare essere uno dei pregi di punta: 40 minuti teorici, minuto più, minuto meno, ovviamente a velocità 1, un po’ meno a velocità 2.

Nulla di nuovo sotto il sole, sono tutte così e alla fine già ai tempi delle batterie che a velocità massima avevano un’autonomia di 7 minuti prima e poi di 12 minuti, alla fine ci si arrangiava per fare le pulizie nel modo migliore possibile.

Viene considerata un cavallo di battaglia perché dovrebbe garantire una durata dell’80% della performance iniziale a cinque anni dall’acquisto considerando una media di 100 cicli di ricarica completa l’anno (totale 500). Considerando che la ricarica la farete solo a batteria completamente esaurita (dirò presto perché) ci può anche stare, alla fine noi a casa usiamo sistemi come questa scopa non meno di 6-7 volte al giorno ma per pochi secondi, quindi posta una ricarica ogni 3 giorni diciamo che la statistica suddetta può essere plausibile.

Nota importante sulla batteria della Samsung POWERstick PRO 130: altri produttori, di fronte alla dipartita dopo due anni della batteria, mi hanno detto che è colpa del fatto che la utilizzavo sempre a velocità massima…non so se Samsung rientri nel club, spero di no perché considero tale motivazione inaccettabile, ma lo scoprirò tra un paio d’anni.

Samsung POWERstick PRO 130 Recensione della potenza di aspirazione

L’aspirazione della Samsung POWERstick PRO 130 è invece un punto di forza senza “se” o “ma”: capacità aspirante ottima, non manca un colpo e devo dire che è pure comoda da gestire. La spazzola grande si districa bene tra le sedie in una corsa ardita per raccogliere le briciole e non risulta frustrante. E’ adatta sia a parquet che a pavimentazioni dure, cosa apprezzabile dal sottoscritto visto che a casa ho entrambe le cose.

Gradita la presenza di una turbospazzola piccola per divani ma anche per l’auto (e funziona bene), come anche dell’immancabile accessorio per briciole, polvere e piccoli spazi. Per la Samsung POWERstick PRO 130 direi che non si sono persi in inutili accessori, anche perché in questa tipologia di prodotti per tradizione ognuno tende a farsi sentire sul prezzo finale per 40-50 euro.

A livello di comodità nel passaggio non si può sottovalutare la flessibilità della Samsung POWERstick PRO 130, un sistema già visto (in altre forme) in altre scope elettriche che consente di aspirare in zone particolarmente basse senza doversi chinare troppo. Non è l’uovo di Colombo come invenzione però può risultare utile in base al tipo di arredamento che possedete.

Infine, la Samsung POWERstick PRO 130 ha filtri lavabili, sempre cosa buona e giusta visti i prezzi tipici dei ricambi originali. A proposito del sistema di filtraggio, quello Samsung POWERstick PRO 130 rientra tra quelli di alto livello in grado di trattenere il 99,99% di particelle fino a 0.3 micron ed è dunque adatta anche alle persone allergiche. L’uomo della strada magari può anche ignorare cosa siano i micron, però quando l’aria che esce è meglio dell’aria che entra va sempre bene.

Samsung POWERstick PRO 130 Recensione della pulizia del serbatoio 

La pulizia del serbatoio poteva essere fatta meglio, anche se alla fine non è così drammatica. Sulla capienza di quest’ultimo non ho nulla da rimproverare, farlo più piccolo significa solo svuotarlo più spesso e la cosa non può che aiutare la scopa e l’igiene in generale, quindi va bene. Tuttavia non è immediato come altre marche, è molto simile al vecchio sistema di aspirapolveri senza sacco, con estrazione del serbatoio e rimozione del “tappo” che permette allo sporco di poter poi defluire.

Samsung POWERstick PRO 130 Prezzo, con i suoi pro e i suoi contro

In Italia è venduta ad oggi a 599 euro, più o meno come la concorrenza di prodotti già posizionati sul mercato. Può generare scetticismo però alla fine si tratta di un prodotto che mantiene le promesse e salva la schiena grazie al sistema che permette di pulire in basso senza chinarsi troppo.

Samsung POWERstick PRO 130 Recensione del sistema di ricarica 

Luci e ombre per la ricarica della Samsung POWERstick PRO 130. Spiace che a questo prezzo manchi una base di ricarica a parete, come le Dyson, che trovo comoda. Ce l’ha invece la Samsung POWERstick PRO 150 che costa circa 50 euro in più.

Di contro, però, è possibile staccare la batteria e caricare solo quella, senza dunque che prenda spazio e potendola poggiare su un qualunque piano (contrariamente alla Dyson, che è tutt’uno col blocco motore). Inoltre qualora la batteria dovesse esaurirsi con gli anni, basterà cambiare quella al volo senza dover smontare o ricomprare tutto.

Samsung POWERstick PRO 130 (modello VS75N8012KP) si trova scontata del 15% rispetto ai negozii su Amazon.it